Il Parco Nazionale del Cilento, Diano e AlburniPatrimonio dell'Unesco



Le coste e le spiagge di Ascea

Il golfo di Ascea comprende un ampio territorio costiero che offre opportunità e svaghi di ogni tipologia per il turismo balneare. Chilometri di rilassante spiaggia, libera e attrezzata, si alternano ad affascinanti costiere di roccia e petroso, ideali per immersioni e gite in barca. Numerosi i borghi marini da visitare: Marina di Ascea, Casalvelino, Pioppi (col suo palazzo Vinciprova), Acciaroli, proseguendo sulla stupenda strada costiera fino a Castellabate e Agropoli con i loro angoli storici.

Di straordinaria bellezza è la costa, caratterizzata da un incantevole arenile di sabbia (una spiaggia di circa 7km) e da un mare aperto e cristallino, già decantato da Virgilio ed insignito della Bandiera Blu, nonché delle Vele di Legambiente e del TCI.

Approfondisci



Il Parco archeologico di Elea Velia

La mitezza del clima di questi luoghi era già conosciuta nell’antichità, tant’è che ad Elea-Velia soggiornarono Augusto, di ritorno dall’Oriente, Cicerone, Paolo Emilio, Orazio, Bruto ed altri illustri personaggi di Roma. L'antica città greca di Helea, di grande valore storico mondiale poichè patria della filosofia Parmenidea. Nel marzo del 1965 à stata riportata alla luce la "Porta Rosa", unica testimonianza di arco nel'architettura greca. Da non dimenticare la "Torre Angioina", simbolo del territorio circostante, che poggia sui blocchi del Tempio di Athena e sull'acropoli dell'antica città.

Approfondisci



Acciaroli

Antico borgo di pescatori, Acciaroli è uno dei gioielli più preziosi della costa Cilentana: le caratteristiche casette, i vicoli stretti e lastricati, l’intenso profumo dei fiori alle finestre, le spiagge lunghe e sabbiose, il mare azzurro e cristallino, ne fanno un’oasi di pace e di bellezza dove trascorrere le proprie vacanze. Acciaroli è situato nel Comune di Pollica, Città Slow nella quale si coltiva la cultura dell’ospitalità e il rallentamento dei ritmi di vita frenetici allo scopo di assaporare ancora, come un tempo, i profumi, i sapori, i colori del vivere in armonia con la natura e con le tradizioni.

Approfondisci



Castellabate

Il centro antico ha conservato, intatta, la pianta di tipica cittadella medievale, su cui si sono innestate alcune dimore gentilizie risalenti al XVII secolo: in particolare i palazzi Perrotta e Iaquinto, che meritano una visita per la gran quantità di opere d'arte che ospitano. Il fiore all'occhiello del borgo collinare è però la Chiesa di Santa Maria de Gula, eretta nel XII secolo ed elevata al rango di Basilica Pontificia nel 1988.

Santa Maria di Castellabate è la frazione maggiore, meta turistica estremamente apprezzata, è sede di un'area marina protetta. Da visitare, la spettacolare Punta Tresino, porta d'accesso del Parco del Cilento.

Il nome del borgo è diventato famoso in tutta Italia con i film "Benvenuti al Sud" (2009) e "Benvenuti al Nord" (2012) di Luca Miniero.

Approfondisci



Agropoli

Importante attrazione culturale è il Castello Angioino-Aragonese, che si erge maestoso in posizione strategica sul promontorio che domina la città. Costruito su impianto bizantino del VI secolo d.C. è una tappa imperdibile. Di grande suggestione la passeggiata nel centro storico (con la possibilità di visitare la Chiesa Madonna di Costantinopoli, la Chiesa di SS. Pietro e Paolo e la Cappella dell'Addolorata) che preserva intatta la sua struttura originaria con il suo dedalo di stradine ed un panorama mozzafiato sul mare.

Le acque cristalline della Baia di Trentova e della costa antistante il Lungomare San Marco fanno di Agropoli una delle località premiate ogni anno con il riconoscimento "Bandiera Blu FEE" che attesta la pulizia dei mari, la salvaguardia dell'ambiente e l'efficienza dei servizi al turismo.

Da non perdere una passeggiata al porto turistico con circa 1000 posti barca, il più grande a sud della Provincia di Salerno, per ammirare un panorama suggestivo che si allarga sul promontorio del borgo antico.

Approfondisci



Capo Palinuro e Camerota

Capo Palinuro è noto per le numerose grotte visitabili con escursioni in barca e per le tante spiagge alle pendici dei promontori che caratterizzano questi luoghi. Ricordiamo le grotte "Azzurra", "del Sangue", "delle Ciavule" e ancora "l’Arco Naturale", la spiaggia "del Buondormire" e "della Marinella".

Marina di Camerota ha spiagge e baie che l'hanno resa meta privilegiata delle coste del Cilento: porto degli Infreschi, spiaggia di Cala Bianca (eletta tra le spiagge più belle d'Italia), Cala Monte di Luna.

Approfondisci



Paestum, i templi e il museo

Antica città della Magna Grecia fondata con il nome di Poseidonia nel VII a.C., ancora oggi mostra la grande ricchezza del suo passato. Imponenti i 3 templi perfettamente conservati, contenuti nelle rovine dell'intera città. Di grande interesse il museo archeologico, tra i più ricchi del genere. L'affresco della "Tomba del tuffatore" è famoso in tutto il mondo.

Approfondisci



Certosa di Padula

La Certosa di San Lorenzo è la più grande certosa in Italia, seconda in Europa, ed è situata a Padula, nel Vallo di Diano, in Provincia di Salerno. Nel 1998 è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Il monastero ha il più grande chiostro del mondo (circa 12.000 mq) ed è contornato da 84 colonne. Una grande scala a chiocciola, in marmo bianco, porta alla grande biblioteca del convento. La parte principale della Certosa è in stile Barocco ed occupa una superficie di 51.500 ’m² sulla quale sono edificate oltre 320 stanze.

Approfondisci